Slide One
Mi stai ferendo…
Mobbing
Slide One
Slide One
Mi stai ferendo…
Mobbing
Slide One
previous arrow
next arrow

Bullismo

“La mattina, quando mi alzo dal letto, ho male alla pancia e ho paura della giornata che mi aspetta – ho paura anche di domani e del giorno che verrà dopo ancora. Il mal di pancia non se ne va. Ho paura e mi vergogno così tanto… Nessuno mi dà una mano. Alcune volte desidero veramente di smettere di vivere. Non voglio mai uscire e andare a scuola, voglio che tutto questo finisca.”

Chi non ha mai vissuto il bullismo sulla propria pelle difficilmente potrà immaginare come si sentono le persone che ne sono colpite e come questa situazione sia una vera e propria sofferenza. Non esiste un tipo specifico di persona che può diventare vittima di bullismo e tanto meno esistono delle regole di comportamento che possono proteggere dal bullismo e dalle sue conseguenze. Il bullismo può colpire tutti: il bambino a scuola, la ragazza nell’associazione sportiva, il collega di lavoro, il trombettista del gruppo musicale della parrocchia, il vicino, l’anziano nella casa di riposo.

Breve definizione di bullismo

Il perché del bullismo

Le persone bullizzano altre persone per sentirsi superiori e per rafforzare la propria autostima a spese degli altri.
Solitamente hanno questo bisogno di sentirsi superiori perché in realtà non sono poi così “forti”. Alcuni degli autori sono stati a loro volta vittime di bullismo. I bulli hanno spesso paura delle cose che non conoscono. Paura di poter perdere il loro “ruolo”, paura di non essere all’altezza. Chiunque può diventare un bullo. Una battutina sulla nuova acconciatura del compagno di classe, un commento sull’aspetto di un amico, uno scherzo fatto ad un conoscente e così, dal fastidio, una persona è portata a mettersi da parte. Quando le persone vengono tormentate regolarmente e per un lungo periodo si parla già di bullismo. Il bullismo può avere talmente tante sfaccettature che una persona spesso non si accorge nemmeno che ciò che ha detto può aver fatto soffrire qualcun altro.

Le possibili cause del bullismo

Forme di bullismo

Il bullismo di per sé non è perseguibile penalmente. MA molti comportamenti propri del bullismo come minacce, costrizioni, lesioni, furti, ricatti, calunnie, insulti e diffamazioni sono reati.
Tutto questo può essere oggetto di denuncia.
In alcuni casi alcuni elementi del bullismo possono rientrare in fattispecie descritte nella legge n.69 del luglio 2019, il cosiddetto “Codice Rosso”.

Sintesi del “Codice Rosso”

Il bullismo riguarda tutti noi

Carnefice/bullo – le sue azioni vengono incoraggiate dai gregari e dagli spettatori.
Gregari – sostengono il bullo, lo incitano e lo incoraggiano.
Spettatori – sostengono il bullo in quanto conoscono la situazione ma non fanno nulla per opporsi ad essa.
Coloro che si girano dall’altra parte – solitamente hanno paura di diventare loro stessi vittime, non vogliono immischiarsi ma così facendo sostengono anche loro il bullismo.
Vittima – la vittima non ha alcun supporto esterno (amici, genitori, insegnanti, colleghi…) è incapace di liberarsi da questa situazione.

Conseguenze del bullismo

Cosa puoi fare

Sei una vittima di bullismo? A prescindere dal fatto che accada a scuola, al lavoro, nella tua squadra di basket o nel tuo quartiere, non accettare questa situazione, perché non è colpa tua! Chiedi aiuto e fidati di qualcuno! Per ogni situazione di bullismo c’è una soluzione!
Stai assistendo ad un episodio di bullismo? Fatti coraggio, non girarti dall’altra parte e non avere paura. Aiuta la vittima e cerca aiuto! Nessuno ha il diritto di escludere e bullizzare gli altri.

Chiedi aiuto qui

Bullismo

Cosa è il bullismo? La violenza ha molte sfaccettature – può essere esercitata fisicamente o psicologicamente, prendere forma sul web, sul posto di lavoro o nel cortile di scuola, può essere praticata da coetanei, membri della famiglia o dalle istituzioni. Il Forum Prevenzione ha realizzato una serie di video che intendono spiegare in modo semplice e chiaro le diverse forme di violenza, tra cui fenomeni come il razzismo, il bullismo e il cyberbullismo.

Il bullismo ha luogo non solo in classe o in cortile, ma anche online! Inoltre Internet non dimentica, quindi rifletti con attenzione su cosa svelare di te o di altri!

Questi video sono stati gentilmente messi a disposizione dal Forum Prevenzione.

Download