Slide One
Sono troppo grasso/a!
Dipendenza da cibo
Slide One
Sono troppo grasso/a!
Dipendenza da cibo

Disturbi dell’alimentazione

In quel frigo, si freddano le lacrime
In dispensa, rinchiudi le tue ansie e poi
Sotto il letto, nascondi la tua polvere
Poi non dormi, ti chiudi e rifletti
È la vita che unita al dolore si ciba di te
E della tua strada sbagliata
E continui a pensare, placando il tormento
Che bello se non fossi mai nata

Tiziano Ferro – Mai nata

Influencer, modelle, blogger, attori, ci mostrano quotidianamente la loro “vita perfetta”. Giovani, magri, attraenti, queste caratteristiche vengono connesse automaticamente al successo, alla felicità e alla salute. Tutto questo lo stabilisce la pubblicità, le riviste, la TV, Internet e i social in genere. I modelli che ci vengono proposti sono preparati, perfettamente acconciati, fotografati sotto la luce giusta, poi modificati con Photoshop o Facetune. Sono questi i nostri modelli di riferimento. Bellezze create in laboratorio. Per noi essere magri vuol dire essere felici e popolari.

La paura di non essere all’altezza di questo ideale può portare sofferenza. Davanti allo specchio, ci guardiamo e non siamo soddisfatti. La percezione che abbiamo del nostro corpo è distorta, la nostra autostima a terra. Più siamo insoddisfatti di noi stessi e del nostro aspetto, più cerchiamo di cambiare il nostro corpo.
Metterci a dieta ci sembra essere una soluzione. Ci sono infinite possibilità di dieta. Per tanti adolescenti, donne e uomini, questo primo passo verso quella che credono essere la felicità, è in realtà l’inizio di un viaggio lungo e doloroso verso un disturbo alimentare.

Breve descrizione dei disturbi dell’alimentazione

Forme di disturbo alimentare

Fattori di rischio di un disturbo alimentare

Disturbi dell’alimentazione in Alto Adige

Nel 2016 sono stati curati 461 pazienti affetti da disturbi alimentari.
La percentuale di pazienti maschi è tra il 5% e il 10%.

Età dei pazienti:

sotto i 10 anni (4 pazienti); 11-13 anni (14 pazienti)

14-18 anni (138 pazienti); 19-25 anni (112 pazienti)

26-29 anni (38 pazienti); 30 a 40 anni (69 pazienti)

oltre 40 anni (86 pazienti)

Questo ti farà bene

Per i familiari

Chiedi aiuto qui

Anoressia

“Quante calorie mangi ogni giorno?”
Tutto quello che conoscevo è scomparso nel nulla. Puff. Scomparso.
Mi allenavo ogni giorno, concentrandomi in una quantità di cibo, che ogni giorno diventava sempre di meno.”
Lhayla si racconta e ci racconta la sua storia e di come ha vissuto la sua relazione con il cibo.

Questo video è stato gentilmente messo a disposizione da RSI Radiotelevisione svizzera.

Link al video

Download